Emergenza e Disabilità

Il “Piano familiare di Protezione Civile”, per le famiglie in cui siano presenti persone disabili, va integrato con alcune considerazioni specifiche, per tenere conto delle peculiari esigenze di questi componenti:
prestare assistenza ai disabili in situazioni di emergenza, infatti, richiede alcuni accorgimenti particolari.
I suggerimenti contenuti in questa sezione possono e debbono interessare tutti, anche se nel nostro nucleo familiare non vivono persone con disabilità: in emergenza può capitare di soccorrere non solo i propri familiari, ma anche amici, colleghi di lavoro, conoscenti, vicini di casa, compagni di scuola, persone che hanno bisogno di aiuto incontrate per caso. È bene che tutti abbiano almeno le nozioni di base per prestare soccorso alle persone disabili.

 

 

Soccorso e tipologie di disabilità

xx

Soccorrere un disabile motorio

Se la persona può allontanarsi mediante l’utilizzo di una sedia a rotelle:
assicurati che il percorso sia libero da eventuali barriere architettoniche;
in presenza di ostacoli, quali scale o gradini, aiutala a superarli nel seguente modo:
posizionati dietro la carrozzina, impugna le maniglie della sedia inclinandola all’indietro di circa 45° ed affronta l’ostacolo, mantenendo la posizione inclinata fino a che non raggiungi un luogo sicuro e in piano. Ricorda di affrontare l’ostacolo procedendo sempre all’indietro!
Se devi trasportare una persona non in grado di collaborare:
non sottoporre a trazione le sue strutture articolari perché potresti provocarle danni ma utilizza come punti di presa il cingolo scapolare (complesso articolare della spalla) o il cingolo pelvico (complesso articolare del bacino ed dell’anca).

 
 

Soccorrere un disabile sensoriale
Persone con disabilità dell’udito

  • Facilita la lettura labiale, eviterai incomprensioni ed agevolerai il soccorso:
  • quando parli, tieni ferma la testa e posiziona il viso all’altezza degli occhi dell’interlocutore;
  • parla distintamente, possibilmente con una corretta pronuncia, usando frasi brevi con un tono normale (non occorre gridare);
  • scrivi in stampatello nomi e parole che non riesci a comunicare;
  • mantieni una distanza inferiore al metro e mezzo.

Anche le persone con protesi acustiche hanno difficoltà a recepire integralmente il parlato, cerca quindi di attenerti alle stesse precauzioni.

 
 

Persone con disabilità della vista

  • Annuncia la tua presenza e parla con voce distinta;
  • spiega la reale situazione di pericolo;
  • evita di alternare una terza persona nella conversazione;
  • descrivi anticipatamente le azioni da intraprendere;
  • guida la persona lungo il percorso nel modo che ritiene più idoneo, appoggiata alla tua spalla e leggermente più dietro;
  • annuncia la presenza di ostacoli come scale, porte, o altre situazioni di impedimento;
  • se accompagni più persone con le stesse difficoltà aiutale a tenersi per mano;
  • non abbandonare la persona una volta raggiunto un luogo fuori pericolo, ma assicurati che sia in compagnia

In caso di presenza di persona non vedente con cane guida

  • Non accarezzare od offrire cibo al cane senza permesso del padrone;
  • se il cane porta la “guida”(imbracatura) significa che sta operando: se non vuoi che il cane guidi il suo padrone, fai rimuovere la guida;
  • assicurati che il cane sia portato in salvo col padrone;
  • se devi badare al cane su richiesta del padrone, tienilo per il guinzaglio e mai per la “guida”.
 
   

Soccorrere un disabile cognitivo

Ricorda che persone con disabilità di apprendimento:
potrebbero avere difficoltà nell’eseguire istruzioni complesse, superiori ad una breve sequenza di azioni semplici;
in situazioni di pericolo possono mostrare atteggiamenti di parziale o nulla collaborazione verso chi attua il soccorso.

Perciò:
accertati che la persona abbia percepito la situazione di pericolo;
accompagna la persona se dimostra di avere problemi di scarso senso direzionale;
fornisci istruzioni suddividendole in semplici fasi successive;
usa segnali semplici o simboli facilmente comprensibili;
cerca di interpretare le eventuali reazioni;
di fronte a comportamenti aggressivi da’ la precedenza alla salvaguardia dell’incolumità fisica della persona. Ricorri all’intervento coercitivo se questo costituisce l’unica soluzione possibile.

 

Regione Lazio   803.555
Sede   06.948.77.02
Mobile   339.89.74.470
  338.60.85.899
Mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Mail Sede   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roma °C
Milano °C
Palermo °C
Londra °C
  24.08.2019 Ferienhaus Ostsee

Iscrizione Albo Regionale
609/92 L.R. n°37 del 11/04/1985

Iscrizione Registro Regionale
n° 659 del 27/04/1999 LL.RR. n° 28 del 28/06/1993 n° 29 del 23/05/1996

Censita D.P.C.
Del. Com. n° 598 del 16/10/1991 - Del. Com. n° 326 del 27/06/1992

Iscrizione n°13 nell'elenco Territoriale
Del. Giunta Reg. n. 109 del 22 maggio 2013
Dir. Presidente Consiglio Ministri Rep. 5300 del 13.11.2012

Calendario Attività

<<  Agosto 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Accesso Utenti