Cenni Storici

Sempre più spesso sentiamo parlare di interventi della Protezione Civile, ma non se ne individua l'identità. In realtà la Protezione Civile che nasce per il soccorso più che una struttura, è una "funzione" che oggi si definisce come un complesso di attività finalizzate alla sicurezza e alla tutela dei cittadini, dei beni e dell'ambiente in caso di grandi eventi o calamità che per essere fronteggiare è necessario disporre di risorse finanziarie e umane straordinarie.
Con la legge n. 473 del 1925 il soccorso alle popolazioni colpite da eventi calamitosi viene delegato al Ministero dei Lavori Pubblici, ed al suo braccio operativo rappresentato dal Genio Civile, con il concorso delle strutture sanitarie.
Negli anni 1950, 1962 e 1967 vengono infruttuosamente presentati progetti di legge specifici. La prima vera svolta si ha nel 1970: infatti vede la luce la legge n. 996 dal titololo "Norme sul soccorso e l'assistenza alle popolazioni colpite da calamità". Si hanno, così, per la prima volta, disposizioni di carattere generale che prevedono un'articolata organizzazione di protezione civile. Rovinosi terremoti avevano colpito e devastato nel 1976 il Friuli e nel 1980 vaste zone della Campania e della Basilicata. In tali occasioni il governo per far fronte all’emergenza nominò un Commissario Straordinario, Giuseppe Zamberletti, come previsto dalla legge n. 996 citata poco prima. Zamberletti viene considerato come il padre fondatore dell'attuale sistema della Protezione Civile italiana.
Con il decreto legislativo n. 57 del 22 febbraio 1982 (convertito nella legge n. 187 dello stesso anno) Zamberletti viene nominato a capo del nuovo Ministero per il Coordinamento della Protezione Civile, che nella sua attività si avvarrà del Dipartimento della Protezione Civile, istituito con DPCM del 22 giugno 1982.
Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, dopo ventidue anni dalla legge del 1970, nasce il "Servizio Nazionale della Protezione Civile", con la cui istituzione la struttura di Protezione Civile del paese subisce una profonda riorganizzazione, realizzando molte delle prefigurazioni di Zamberletti e dei suoi tecnici.Il ciclo si chiude con la riforma del titolo V° della Costituzione (L. costituzionale 3/2001), che ha inserito la Protezione Civile fra le materie a legislazione concorrente.
Nel 1999 con la L.R. n. 77 è nata la Direzione Protezione Civile, la struttura dal 2000 è all'interno della Direzione Opere Pubbliche e nel 2005 - per rispondere pienamente all'esigenza di una crescente integrazione ed interazione con tutti i servizi regionali competenti in materia di sicurezza dell'ambiente e del territorio - è nella Direzione LL. PP. e Protezione Civile

Regione Lazio   803.555
Sede   06.948.77.02
Mobile   339.89.74.470
  338.60.85.899
Mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Mail Sede   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roma °C
Milano °C
Palermo °C
Londra °C
  16.02.2019 Ferienhaus Ostsee

Iscrizione Albo Regionale
609/92 L.R. n°37 del 11/04/1985

Iscrizione Registro Regionale
n° 659 del 27/04/1999 LL.RR. n° 28 del 28/06/1993 n° 29 del 23/05/1996

Censita D.P.C.
Del. Com. n° 598 del 16/10/1991 - Del. Com. n° 326 del 27/06/1992

Iscrizione n°13 nell'elenco Territoriale
Del. Giunta Reg. n. 109 del 22 maggio 2013
Dir. Presidente Consiglio Ministri Rep. 5300 del 13.11.2012

Calendario Attività

<<  Febbraio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728   

Accesso Utenti