Struttura Organizzativa e "Metodo Augustus"

STRUTTURA

Il Sistema integrato coinvolge:

  • lo Stato;
  • le Regioni;
  • le Province;
  • i Comuni;

Le strutture operative sono:

  • il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • le Forze Armate e di Polizia;
  • il Corpo Forestale dello Stato;
  • i Servizi Tecnici Nazionali;
  • la Croce Rossa;
  • le Organizzazioni di Volontariato;
  • le strutture del Servizio Sanitario Nazionale;
  • il Corpo Nazionale Soccorso Alpino.

Si pensa spesso che la Protezione Civile si limiti ad intervenire in caso di disastri e calamità per portare soccorso. Non è così, infatti la gran parte delle attività è destinata alle attività di previsione e prevenzione. La Legge 225/92 prevede espressamente che le competenze della Protezione Civile si articolino in maniera complessa non solo nella semplice "gestione del post-emergenza", ma in una serie integrata di attività che coprono tutte le fasi del "prima e del dopo", secondo i quattro versanti della Previsione - Prevenzione - Soccorso - Ripristino.

Gli studi, le ricerche, la formazione rivolta agli addetti del sistema (professionisti e volontari), l’attività di informazione rivolta alla popolazione, la pianificazione della risposta all’emergenza e le esercitazioni costituiscono la gran parte del lavoro della Protezione Civile.

Comunque il nucleo centrale dell'attività rimane la gestione dell'emergenza, dei compiti di assistenza e soccorso delle popolazioni colpite da calamità.

Quando un Ente Locale chiede e ottiene dal Governo la dichiarazione dello stato di emergenza ovvero, tutte quelle situazioni in cui le capacità dell'Ente Locale non sono in grado di far fronte ai problemi che si sono presentati, e quindi bisogna ricorrere alle risorse proprie dell'ordinamento territoriale superiore, chi gestisce i fondi per l'emergenza può agire in deroga alle normative comunitarie e alla legge italiana in materia d'appalto, oltre ad avere la possibilità di emettere ordinanze straordinarie. Per cause di forza maggiore (l'urgenza dell'intervento) viene sospesa la procedura di aggiudicazione delle opere pubbliche mediante gara d'appalto che ha tempistiche lunghe. Chi gestisce i fondi può affidare i lavori a ditte scelta sua discrezione.

Il coordinamento di tali componenti avviene, ai vari livelli territoriali e funzionali, attraverso il cosiddetto "Metodo Augustus", che permette ai rappresentanti di ogni "funzione operativa" (Sanità, Volontariato, Telecomunicazioni, etc.) di interagire direttamente tra loro ai diversi "tavoli decisionali" e nelle sale operative dei vari livelli (COC, COM, DICOMAC, etc.), avviando così in tempo reale processi decisionali collaborativi. Con COC si intende il Centro Operativo Comunale (responsabile delle attività a livello di Comune); il COM è il Centro Operativo Misto, normalmente istituito a livello intercomunale; la DICOMAC è la Direzione di Comando e Controllo, organo decisionale di livello nazionale attivato nelle grandi calamità. Esistono, a livello intermedio tra COM e DICOMAC, Sale Operative Regionali Ognuno di questi tipi di Centro, ai vari livelli, è solitamente costituito su una sezione "Strategia" (con i responsabili di funzione) ed una "Operativa" (con operatori e supporti logistici necessari per garantire i collegamenti, la continuità operativa, il supporto alle funzioni decisionali, etc.). Il Metodo Augustus (dal nome dell'Imperatore Augusto, che era il primo ad aver costituito "tavoli consultivi" tra i suoi collaboratori) ha già dimostrato la sua ottima funzionalità in occasione delle più recenti calamità che hanno colpito il nostro paese

Regione Lazio   803.555
Sede   06.948.77.02
Mobile   339.89.74.470
  338.60.85.899
Mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Mail Sede   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roma °C
Milano °C
Palermo °C
Londra °C
  24.08.2019 Ferienhaus Ostsee

Iscrizione Albo Regionale
609/92 L.R. n°37 del 11/04/1985

Iscrizione Registro Regionale
n° 659 del 27/04/1999 LL.RR. n° 28 del 28/06/1993 n° 29 del 23/05/1996

Censita D.P.C.
Del. Com. n° 598 del 16/10/1991 - Del. Com. n° 326 del 27/06/1992

Iscrizione n°13 nell'elenco Territoriale
Del. Giunta Reg. n. 109 del 22 maggio 2013
Dir. Presidente Consiglio Ministri Rep. 5300 del 13.11.2012

Calendario Attività

<<  Agosto 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Accesso Utenti